yoga e pilates con Fisiomed - Fisiomed

NUOVA APERTURA
ad ORBASSANO (TO)
centro specializzato in Trattamenti antalgici,
Fisioterapia, Trattamenti osteopatici, Pilates,
Yoga, Rieducazione posturale, Ozonoterapia
Logo Fisiomed
NUOVA APERTURA ad ORBASSANO (TO)
centro specializzato in Trattamenti antalgici, Ozonoterapia, Fisioterapia, Trattamenti osteopatici, Pilates, Yoga, Rieducazione posturale
NUOVA APERTURA ad ORBASSANO (TO)
centro specializzato in Trattamenti antalgici, Ozonoterapia, Fisioterapia, Trattamenti osteopatici, Pilates, Yoga, Rieducazione posturale
NUOVA APERTURA ad ORBASSANO (TO)
centro specializzato in Trattamenti antalgici, Ozonoterapia, Fisioterapia, Trattamenti osteopatici, Pilates, Yoga, Rieducazione posturale
LOGO FISIOMED Orbassano
NUOVA APERTURA ad ORBASSANO (TO)
centro specializzato in Trattamenti antalgici, Ozonoterapia, Fisioterapia, Trattamenti osteopatici, Pilates, Yoga, Rieducazione posturale
NUOVA APERTURA ad ORBASSANO (TO)
centro specializzato in Trattamenti antalgici, Ozonoterapia, Fisioterapia, Trattamenti osteopatici, Pilates, Yoga, Rieducazione posturale
LOGO Facebook
la Privacy in FISIOMED
Studio Fisiomed
Vai ai contenuti

yoga e pilates con Fisiomed

L'osteopatia è una disciplina medica che promuove l'individuazione e la correzione di anormalità strutturali e funzionali di ossa, muscoli e tessuti tramite una terapia manipolativa.

L'osteopatia si concentra sulla persona nella sua globalità e attraverso  l'utilizzo di specifiche tecniche manuali, opera per ripristinare l'equilibrio e l'armonia in tutto il corpo.
L'osteopatia è un trattamento per:

  • Disturbi dell'apparato muscolo scheletrico costituiti dal mal di schiena alto e basso (cervicalgie, dorsalgie, lombalgie) con o senza irradiazioni nevralgiche (sciatica) torcicollo, nevralgie cervicobrachiali, coxalgie, fasciti, tendiniti.

  • Disturbi dell'apparato viscerale (reflusso, stipsi)

  • Disturbi posturali e del movimento, si rivolge a bambini, neonati, donne in gravidanza, anziani, sportivi professionisti o dilettanti per migliorare le perfomance, prevenire incidenti ed accelerare tempi di guarigione.
 
L’osteopatia non prevede l'uso di farmaci né il ricorso alla chirurgia, ma attraverso manipolazioni e manovre specifiche si dimostra efficace per la prevenzione, valutazione ed il trattamento di disturbi che interessano non solo l'apparato neuro-muscolo-scheletrico, ma anche cranio-sacrale (legame tra il cranio, la colonna vertebrale e l'osso sacro) e viscerale (azioni sulla mobilità degli organi viscerali).
Inoltre a differenza della medicina tradizionale allopatica, che concentra i propri sforzi sulla ricerca ed eliminazione del sintomo, l'osteopatia considera il sintomo un campanello di allarme e mira all'individuazione della causa alla base della comparsa del sintomo stesso.
Le tecniche osteopatiche

Il trattamento osteopatico può avvalersi di numerosi metodi e tecniche di trattamento. Gli osteopati le utilizzano indifferentemente in funzione delle necessità terapeutiche.

Una classificazione possibile è quella che fa riferimento a queste tre grandi famiglie:
      • Tecniche strutturali
      • Tecniche cranio-sacrali
      • Le tecniche viscerali

Tecniche strutturali
La tecniche strutturali sono definite tali poiché ristabiliscono la mobilità della struttura ossea. La specificità e la rapidità delle manipolazione consente il recupero della mobilità articolare.
Hanno una forte influenza neurologica, oltre che puramente meccanica, in quanto favoriscono l’emissione di corretti impulsi dalle e alle terminazioni della parte trattata.

Tecniche cranio-sacrali
Le tecniche craniali agiscono sul movimento di congruenza fra le ossa del cranio e il sacro, ristabilendone il normale “meccanismo respiratorio primario”, ossia quella combinazione di parti ossee, legamentose, muscolari, e fasciali che consentono il riequilibrio e l’armonia delle funzioni craniosacrali.
Con queste tecniche si agisce in particolare sulla vitalità dell’organismo, qualità fondamentale che permette agli esseri viventi di reagire con efficacia agli eventi di disturbo provenienti dall’ambiente esterno e da quello interno.

Le tecniche viscerali
I visceri si muovono in modo specifico sotto l'influenza della pressione diaframmatica. Questa dinamica viscerale può essere modificata (restrizione di mobilità) o scomparire. Applicando una tecnica specifica, l’osteopatia permette all'organo di trovare la sua fisiologia naturale ed i disordini legati alla restrizione di mobilità saranno così corretti. Inoltre esiste da un punto di vista anatomico e funzionale una relazione tra i visceri e la struttura muscolo-scheletrica; una cattiva funzione della struttura (colonna vertebrale), può influenzare uno o più visceri e viceversa. Si possono trovare, in persone che soffrono di mal di schiena, problemi di mobilità del fegato, del colon, del rene o dell'utero. Il trattamento osteopatico mira, attraverso l'addome ed il diaframma, a ristabilire una buona mobilità viscerale.

Torna ai contenuti